cerca

Orrore e nessuno ne parla

14 Giugno 2010 alle 19:30

Nei giorni scorsi, un bambino di 7 anni e' stato prelevato dal suo villaggio in Afghanistan dai talebani e impiccato ad un albero perche' ritenuto una spia del governo di Kabul. La stampa che grida allo scandalo per ogni fatto di cronaca (o di politica)che a volte davvero non intereessa a nessuno, in questo caso non ha gridato con titoloni lo sdegno per quanto quelle belve buie hanno osato oltre ogni limite all'orrore. E' insopportabile una cosa del genere e tutto il mondo libero dovrebbe gridare tutta la ripugnanza contro quegli essere indegni di chiamarsi uomini.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi