cerca

I magistrati hanno deciso di scioperare.

14 Giugno 2010 alle 18:00

Quand'ero in quella età che va dalla giovinezza alla maturità e la giustizia funzionava (benino) lo sciopero bianco era considerato illegale. Ora che sono vecchio e la giustizia giace nel reparto rianimazione, i magistrati vogliono fare lo sciopero bianco. Che nulla cambi, così possono continuare a dire ch'è colpa dei politici: oggi Berlusconi, domani si vedrà: sempre c'è qualcuno al quale si può affibbiare il titolo di dittatore. Nobile funzione, questa, quando con Roma eravamo i padroni del mondo, ma oggi che ci vorrebbe davvero, squalifica, nella migliore delle ipotesi, chi vorrebbe cambiare qualcosa, sacrificando il potere conquistato da questa o quella casta. La verità è che non mi sono aggiornato e chi meglio dei magistrati avrebbe potuto insegnarmi che lo sciopero bianco è diventato un nobile mezzo per far valere giusti diritti? Però mi perseguita un dubbio: i magistrati, che forse si ritengono i sacerdoti del più nobile potere dello Stato, hanno titolo per scioperare, come un qualsiasi lavoratore che risponda alle sollecitazioni di un qualsiasi sindacato, magari vecchio, come s'usa dire oggi?

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi