cerca

Costretti a difendersi

2 Giugno 2010 alle 15:15

Ha detto il premier israeliano Netanyahu dopo il blitz dei soldati israeliani contro le navi degli attivisti, sfociato purtroppo nel sangue. Ed è l'unica spiegazione plausibile che si può dare alle innumerevoli richieste che arrivano da tutto il mondo: "Israele dia spiegazioni". Personalmente, dei "pacifisti" non mi fido perchè si muovono alimentati dall'odio, alimentando odio, mettendo in serio pericolo il già difficilissimo processo di pace in Medio Oriente e di conseguenza la pace nel mondo intero. Altro che "aiuti umanitari"! Azioni e provocazioni del genere danneggiano anche il popolo palestinese che certamente non è assetato di sangue ma è semplicemente desideroso di pace e sicurezza, esattamente come quello israeliano.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi