cerca

La follia pacifista

1 Giugno 2010 alle 17:30

La notizia dello scontro a fuoco sulla nave dei cosiddetti pacifisti lascia sgomenti. L'azione "pacifista" era una chiara provocazione. Non si può pensare di andare allegramente a navigare verso Gaza senza aspettarsi una reazione israeliana. Sono mesi che Israele vuole isolare Hamas e per far questo ha posto un blocco a tutta la striscia di Gaza. Lo scontro era quindi inevitabile e sicuramente cercato dai "pacifisti" provocatori. Per qualche motivo questa brutta storia mi ha ricordato la follia di Carlo Giuliani che con un estintore in mano stava sfondando una camionetta di carabinieri armati. Ma cosa si aspettava Giuliani che quelli dentro la camionetta gli porgessero l'altra guancia? Chi assalta una camionetta con dentro carabinieri armati è ben consapevole dei rischi ai quali va incontro. Stesso discorso per i "pacifisti" provocatori verso Israele. Il filo comune di questi tipi di protesta è che chi le compie pensa sempre di cavarsela con qualche problema, ma non certo con la morte. Ma nel mondo reale le cose non vanno sempre come nel mondo dei sogni.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi