cerca

Formica e i suoi 17 anni rubati

28 Maggio 2010 alle 08:00

Con la sentenza n. 19637 del 25 maggio 2010 la Corte Costituzionale ha respinto il ricorso di due medici a capo di una equipe chirurgica che aveva effettuato un intervento di chirurgia plastica al seno di una donna. La donna aveva riportato una grave lesione ai bronchi provocata dalla posizione sbagliata sul lettino operatorio. Insoma i medici pagheranno per il danno alla salute della donna. Sentenza ineccepibile. Rino Formica, 17 anni dopo la prima incriminazione e' stato assolto dalle accuse di corruzione. Il pm Alberto Maritati, il suo grande accusatore, non paghera' mai niente. Ora, se una differenza c'e' tra i due casi e' tutta a carico del secondo: Rino Formica non e' certo andato a cercarsi un pm per consegnargli la sua salute e la vita, cambiarla in meglio e riceverne un colpo fatale, rovinarla per sempre: vedersi sottrarre con la violenza 17 anni, una vita, che nessuno restituira' piu' ne' a lui ne' alla sua famiglia. D'accordo, la legge non prevede per i pm risarcimenti del danno, sanzioni o quant'altro, ma il fatto che Maritati oggi sia un senatore del PD, che vive una gran vita con lauti compensi a spese della collettivita', per giunta per non fare nulla - come lamenta anche il presidente della Camera ("Il Parlamento non puo' operare") - a me sembra soltanto un premio allo zelo, per aver cercato di spalancare la vittoria alle gioiose macchine da guerra: e poco altro.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi