cerca

Sopprimete le province

26 Maggio 2010 alle 20:15

Tra le mosse propagandistiche di cui è infarcita la manovra correttiva, nel tentativo di rendere digeribile ciò che digeribile non è, particolarmente patetica è la soppressione delle province sotto i 220.000 abitanti. Qual'è il senso di un provvedimento simile, presentato dopo che tutti gli esponenti della maggioranza ci avevano spiegato l'inutilità economica della eliminazione delle province, legata alla necessità di trasferirne funzioni, personale e costi ad altri organi amministrativi? Se le province piccole sono inutili e costose perchè non dovrebberlo essere altrettanto quelle grandi? L'impressione è sempre la stessa, i nostri politici procedono a tentoni, senza progetti politici, con poche idee e con tanta paura.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi