cerca

Bersani l'antiabusivista

24 Maggio 2010 alle 17:00

Già a febbraio scorso un gruppo di senatori del Pdl avevano presentato a palazzo Madama una proposta di legge con un nuovo CONDONO EDILIZIO. Ironico il commento del segretario del Pd Pier Luigi Bersani: «Chi paga le tasse dovrebbe preoccuparsi, perché ogni volta che il ministro dell’Economia Giulio Tremonti minaccia gli evasori, poi il Governo vara un condono». Lo ha detto in un intervento sulla sua pagina Facebook. (la Stampa) E' certamente immorale condonare a fior di milioni l'abusivismo edilizio di cialtroni che hanno abusato della nostra INDOLENZA repressiva, come Pubblica Amministrazione, costruendo e deturpando il territorio nelle sue località più belle e panoramiche. Ma queste sono recriminazioni chiacchierologiche che non cambiano di una virgola l'entità della ferita inferta al Paese nella sua integrità territoriale. Siamo all'altezza di abbattere milioni di metri cubi di costruzioni? Sì o no? No! Non siamo capaci, né sarebbe un'opera meritoria. Una distruzione di ricchezza sullo scempio già patito. Allora? Allora ben fa Tremonti che, dal delitto consumato, cerca di trarre il massimo beneficio: 6 miliardi di euro (preventivati). L'economia del Paese è tormentata da una crisi mondiale, bisogna pur avere una strada da percorrere. Se abbattessimo (impossibile) dovremmo rifonderci i costi per l'abbattimento, la rimozione, il ripristino dei luoghi senza alcun vantaggio pratico per i bisogni del Paese. Restiamo attenti, piuttosto, a che certi scempi non si ripetano tracotantemente. I magistrati, obbligati all'azione penale, hanno occhi anch'essi per vedere i reati che si consumano quotidianamente con l'abusivismo edilizio.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi