cerca

Le intercettazioni telefoniche

21 Maggio 2010 alle 19:17

Diciamo a chiare lettere che con queste intercettazioni telefoniche, si vuole obbligatoriamente origliare sulle faccende private dei cittadini. Se invece di telefoni si trattasse di porte dalle quali si origlierebbe,l'origliato, non prenderebbe a calci nel kulo l'origliatore? Se i furbi (?) smettessero di scambiarsi telefonicamente certe confidenze, a che servirebbero le intercettazioni? Riprenderemmo l'uso delle torture per costringere i taciturni ad essere ciarlieri?

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi