cerca

Inciviltà giuridica e ipocrisia

14 Maggio 2010 alle 20:00

E' di nuovo scandalo. Di nuovo elenchi di nomi, condanne a priori, cori di protesta e grida contro i disonesti. Si danno i numeri, non si cita la fonte. Un imprenditore che, a quanto pare, lavorava 24/7 per accontentare tutti, da solo? Tutto da verificare e provare, ma pare sia un particolare di scarso rilievo, per molti. Quanto ai numeri dei presunti fruitori di favori, non mi sembra azzardato dire che potrebbero essere diversi milioni (inclusi quelli che gridano allo scandalo). Non è forse un sistema (deprecabile) ampiamente diffuso quello delle "conoscenze", per ottenere favori o prezzi vantaggiosi? E' ovvio che più sei in alto, più conoscenze hai e più favori ottieni. Non dico che sia giusto, ma purtoppo, è un costume a larghissima diffusione, a tutti i livelli. La domanda è la seguente: perchè tanto chiasso intorno a un numero così ridotto? Perché tanta inciviltà giuridica e altrettanta iprocrisia?

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi