cerca

Considerazioni sulla crisi

14 Maggio 2010 alle 10:06

Guardando ai paesi in maggiore difficoltà (Grecia, Italia, Portogallo, Spagna, Irlanda), mi viene da pensare che, a parte l'Irlanda, tutti le altre sono realtà in cui c'è la maggiore corruzione e il minor rispetto delle regole, soprattutto da parte dei cittadini. Insomma, chi è in crisi se lo è in parte ampiamente meritato. Per quanto riguarda l'economia, se i paesi in via di sviluppo non raggiungono salari decenti e l'occidente invece continua a impoverirsi, chi la compra tutta la roba che si continua a produrre?

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi