cerca

Considerazioni sulla crisi/2

14 Maggio 2010 alle 19:00

Sorvolando sul piglio moralistico che sempre contraddistingue gli interventi della sig.ra Romoli - "a parte l'Irlanda (perchè poi? la lettrice ha fatto una personale indagine sul tasso di corruzione irlandese?), tutti le altre sono realtà in cui c'è la maggiore corruzione e il minor rispetto delle regole, soprattutto da parte dei cittadini", ergo la crisi se la meritano - direi che l'inserimento dell'Italia tra i Paesi "a rischio" al pari di Grecia, Irlanda, Spagna e Portogallo sia solo farina del sacco della Signora. Non mi pare che nessun giornale italiano ed europeo, eccettuati Repubblica e l'Unità, abbia mai messo l'Italia sullo stesso piano dei succitati paesi. Mi spiace constatare che probabilmente si tratta solo di un desiderio della sig.ra Romoli, evidentemente dettato dal fatto che al Governo c'è l'odiato Cav.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi