cerca

L'Europa: quel treno che corre verso la destinazione sbagliata

13 Maggio 2010 alle 16:00

Eravamo alle scuole e ogni anno scrivevamo almeno un tema sull'Europa Unita. Ci sembrava che il tempo andasse lentissimo perche' i nostri sogni si avverassero. Era il 1983, ed erano passati solo 32 anni dal 51, dalla CECA e dall'EURATOM. Poi, passo dopo passo, il treno della storia ha comoniciato a correre, i tempi si sono ristretti, le tappe uccedute alle tappe, da 9 si e' passati a 12, poi a 15, a 25 e infine a 27 paesi, allargando l'Unione nello spazio invece di rendere piu' coesa quella che c'era, approfondendola nei legami. Poi, contempraneamente, decisioni opinabili a livello economico, la moneta prima della politica economica, il mercato unico prima di un piano educativo comune (fermo all'Erasmus, unico successo nel campo), il libero movimento dei capitali prima di una politica estera e commerciale d'insieme, scelte politiche complesse non confortate da radici (cristiane) riconosciute da tutti. Una comune posizione sul clima, senza che le caratteristiche energetico-ambientali dei paesi permettessero una scelta simile: una tassa. Nessun passo in avanti per ridimensionare le barriere linguistiche, o per incentivare una integrazione di cittadinanza. Rush finale: la corsa dell'Euro, dove l'Italia entra con un cambio sbagliato, dove si accettano paesi che non danno le dovute garanzie, resta drammatica la mancanza di una reale politica difensiva, che mette alla berlina, da sola, le stolte politiche anti-americane, che vorrebbero molti francesi, e molta sinistra europea. Tutto questo e' corollario di quanto ci eravamo gia' accorti: debolezza dei leaders, mancanza di una leadership forte, di donne e uomini che prendono decisioni senza ricatti di lobbies, giochi di potere brusselliani e favori politici da restituire. Infine, la burocrazia europea: layer in piu', oltre a quelli nazionali, regionali, provinciali e muicipali: non restituisce cio' che il cittadino da' all'Europa. Un brutto affare, non siamo euroscettici: e' l'Europa ha sbagliato treno.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi