cerca

Scaglia e Zampolini: le due facce della nuova Inquisizione

12 Maggio 2010 alle 10:30

I casi di Scaglia e Zampolini sono l'oggetto di una fenomenale analisi di Peppino Caldarola: cio' che divide due imputati dal carcere e' solo lei, la confessione. Se confessi - e soprattutto, se la tua confessione e' soddisfacente ed e' quella che ci aspettavamo - puoi restare fuori fino alla condanna: Zampolini. Altrimenti, dentro: Scaglia. Roberto Bellarmino, nel 1599, chiese esattamente la stessa cosa al Frate Giordano (Filippo) Bruno da Nola. Nel frattempo chi e' 26 volte condannato per violenza e stupro, sta a piede libero. La Riforma della giustizia puo' attendere.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi