cerca

Poker all'italiana

12 Maggio 2010 alle 13:00

Una regola da seguire nel sedersi ad un tavolo di poker è stare attenti alla correttezza dei giocatori. Bari o compari? Stai a casa. Altra regola è giocare con avversari col tuo stesso tenore di vita. O meglio, che danno valore al denaro al tuo stesso modo. Sono infatti solo palliativi i limiti ai rilanci, l’apertura massimo il piatto, l’invito una miseria. Se l’avversario può giocare 1000 euro con due K senza battere ciglio (mentre te, con scala, stai pensando di abbandonare un rilancio di appena 10 euro) hai perso in partenza. Dimentica quel tavolo. Ora una fantasia. Il prezzo di un “pezzo” è frutto dell’incontro tra domanda e offerta. Ma se nel mercato di quei pezzi c’è molta richiesta, chi ne ha in tasca fa il prezioso ed alza il prezzo. Invece se ne offrono una quantità superiore alla richiesta, peggio per chi li vende, i prezzi scendono. Nulla di strano. E' il libero mercato in borsa, bellezza. Poi ecco gli speculatori. Che rispetto a te di quei titoli (e di soldi) ne hanno una quantità industriale. Tanti cioè, da condizionarne il valore, immettendone sul mercato (prezzo scende) o acquistandone a più non posso (prezzo sale). E a te, che conti nulla, ti rimane solo vedere quei titoli andare a zig-zag su e giù e pregare. Ma il peggio eccolo. Oggi un titolo vale X. Loro scommettono 1000 che quel prezzo scenderà entro due giorni a Y. Perciò che fanno? Ne immettono (comprano e vendono) sul mercato tanti e sufficienti affinchè, entro le 48 ore, quel titolo tracolli a Y euro. Gli speculatori intanto incassano il prezzo dei titoli venduti, ma perdono pure loro qualcosa per i ribassi. Ma, perso cento per questa operazione, guadagnano i 1000 dalla scommessa vinta. Messi in tasca 900. A scapito di chi aveva scommesso il rialzo. O peggio, a scapito di chi, seguendo Maometto, non si era mosso neanche per respirare. Come quello che pur avendo scala, ha perso contro i due K per la paura. Mi chiedo, ma questo è il mercato dei derivati o la catena di S. Antonio?

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi