cerca

Condanne mediatiche e assoluzioni giudiziarie

8 Maggio 2010 alle 10:00

Oggi notizia (come un'altra): è stata asportata la milza ad una maestra che aveva cercato di separare due ragazzi ed è stata presa a calci da uno di loro di dieci anni. Buttata lì per rispettare il dovere d'informazione, a metà telegiornale: c'erano cose tanto importanti! Dovere d'informazione, come per quel padre che aveva preso a schiaffi un professore a scuola. Invece un vespaio ci sarebbe stato se la maestra avesse dato uno scappellotto pedagogico a quel delinquentello. Com'è stato nel 2003, quando 8 persone sono state accusate di abusi sessuali nei confronti di bambini in una scuola materna bresciana. Tutti assolti giovedì definitivamente dalla Cassazione, anche se hanno avuto la vita devastata da anni di carcere. E i genitori? E la psicologa impudente che diede il suo contributo al linciaggio morale di gente onesta? E, perché no, quei magistrati che hanno lasciato compiersi un simile misfatto, che portava tanta visibilità?

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi