cerca

Calcio e politica/ 2

5 Maggio 2010 alle 10:30

Oggi sono un po’ giù di corda. Il petrolio che sgorga dal fondo del mare. La benzina che alla pompa sale di prezzo. Gli attentati possibili in USA. Il maltempo. Il vulcano che ha ripreso a fare le bizze. La Grecia a pezzi. La Roma seconda. Il caso Scajola. Il fatto è che da un paio di ore sento degli strani ronzii alle orecchie, come degli acufeni distonici. In un padiglione echeggia infatti forte e chiaro l'urlo di Marco Civoli al fischio conclusivo di Italia-Francia: “E’ finita... E’ finita... E’ finita... Il cielo è azzurro sopra Berlino... Campioni del mondo... Campioni del mondo... Campioni del mondo...” Nell’altro orecchio invece (stranamente) mi rimbomba solo l’incipit di quel ritornello: “E’ finita... E’ finita... E’ finita...”. E null’altro. Strano, no? Bah, mi sa che vado a cercare il telefono di un otorino. E già che ci sono, tiro fuori pure il mio certificato elettorale.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi