cerca

Il 1 maggio e i politici

3 Maggio 2010 alle 14:00

Ministro Scajola, Lei annuncia di avere la solidarietà di tutti (Premier, Bossi, Fini etc.)e non ha l'intenzione di dimettersi dalla sua carica. Anch'io sono solidale con Lei, non ho l'abitudine di accanirmi contro persone cadute in disgrazia. Però, in un momento in cui, ormai quasi quotidianamente, si consumano delle tragedie nelle famiglie italiane a causa di problemi economici e la disoccupazione, dà un certo fastidio dover occuparci di compravendite di appartamenti lussuosi (dai contorni poco chiari) di ministri della Repubblica. Faccia un passo indietro, si metta da parte onorevole Scajola e risolva i suoi problemi dietro le quinte. Per una questione di decoro, di decenza. Lo stesso vale per l'onorevole Bocchino, il disturbatore per eccellenza di questi ultimi giorni. Le assicuro, che delle sue "dimissioni irrevocabili" da vicecapogruppo del PDL non ce ne importa una mazza. Finisca di mietere zizzania e si metta a lavorare. Si occupi di Napoli e dei napoletani che l'hanno mandato in Parlamento non certo per fare la caciara ma per risolvere i problemi di quella città e la sua gente e scusi se è poco. Altrimenti si tolga il disturbo, non sentiremo certo la sua mancanza.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi