cerca

Sono più intelligenti di quanto si crede?

30 Aprile 2010 alle 09:30

Può ben essere che Fini e Berlusconi siano “più intelligenti di quanto credano i loro seguaci e detrattori”. E’ tuttavia arduo osservare indici di particolare acutezza in quello dei due che, mentre l’Euro rischia di andare a rotoli con conseguenze inimmaginabili per tutti noi, tiene in fibrillazione il governo su questioni fondamentali quali l’insufficiente apporto del PDL alle celebrazioni del 150° anniversario dell’Unità d’Italia (vero!). Se poi si pensasse che non è il caso di soffermarsi sui contenuti delle singole critiche perché in realtà rappresentano solo l’epifenomeno di un più articolato disegno politico volto a preparare il “superamento dell’attuale quadro politico”, l’inintelligenza del progetto e l’assurdità di perseguirlo in questo momento è stata ben descritta ieri sul Foglio dall’Osservatrice Romana.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi