cerca

Pulpiti incoerenti

28 Aprile 2010 alle 17:30

26 Aprile 2010. Il Card.Bertone,Segretario di Stato della Santa Sede(cioè il Primo Ministro) si incontra a Barcellona con il socialista Montilla (Presidente della Generalitat) in una riunione definita "molto cordiale". La solita "ragion di Stato" o opportunismo politico della solita Chiesa che si fa sempre piccina di fronte ai poteri forti? Qui -in Italia- le quotidiane e sinuose ipercritiche verso la Lega Nord "secessionista" o un governo "insolidario". Lì -in Spagna- "cordialità" ed accordi con un governo catalano socialista (che vara leggi abortiste e proibisce i crucifissi nelle scuole) e nazionalista/completamente separatista (ambasciate all'estero, obbligo esclusivo del catalano sotto pena di multe, accoglienza di stranieri solo se parlano o apprendono il catalano...). Questa arrendevolezza è per la salvezza fisica e spirituale delle anime catalane? Questa è la sua coerenza? Su questo doppio-pesismo fonda la sua autorevolezza? Questa la sua credibilità? Oppure siamo al solito "fate-come-dico-e-non-fate-come-faccio"? Dopo qualche "esperienza storica" a dir poco "criticabile" (Potere Temporale, Inquisizione, conquiste-conversioni sud-americane o Reconquiste..) pensa che il fedele non abbia ancora la capacità di sapere e intendere? Non si era "purificata" dalla terrenalità?

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi