cerca

Fini lui. Tortellini noi.

22 Aprile 2010 alle 08:00

Caratteristica del Presidente della Camera è la rimozione con proiezione ex post. Divenne - se non erro - Segretario del Fronte della Gioventù con i voti dei fascisti dell'epoca. Ma, poi, divenne segretario del MSI deplorando il saluto romano. Arriva Fiuggi e, di seguito, AN con la conseguente definitiva abiura del fascismo. Diventa poi cofondatore del PDL con un entusiasmo da figlio naturale di Berlusconi. Diventa Presidente della Camera e, pressochè quotidianamente, vuole differenziarsi (in primis nella scelta delle cravatte) dal Premier. Fonda la fronda ma non toglie il disturbo. Si erge ad esempio di democrazia nel PDL, ma - quando dirigeva AN - non ho memoria di così frequenti congressi nazionali... Insomma: un semplice sfascistello?

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi