cerca

Cervelli all'ammasso

22 Aprile 2010 alle 09:00

A leggere i posts - tutti anti Fini - si nota tra i foglianti pubblicati una acredine contro la liberta' di dibattito che merita qualche riflessione. Per un partito che si definisce Popolo delle Libertà questa censura "a priori" non e' un gran risultato tenuto conto che, dall 1994 in poi, la linea - senza troppa burocrazia aziendale - l'ha dettata uno solo. Sara' anche l'anomalia giusta che porta al successo, ma siete proprio sicuri che riconoscersi in un partito corrisponda - tout-court - nell'aderire incondizionatamente alle idee del capo sempre e comunque? Pensavo riservaste questo privilegio al papa, non a SB. Il rischio - molto remoto, lo ammetto, dopo la incontestata Comunione di SB ai funerali di R. Vianello - e' che se i due entrano in conflitto le vostre convinzioni possano essere minate e obbligarvi a decidere a chi dare ragione. Uscito SB dalla politica - speriamo il piu' tardi per lui - cosa farete? Vi metterete a cercare un nuovo capo a cui dare di nuovo ragione senza condizioni? Vista la mancanza di possibili opinioni diverse dalla destra liberale, sarei curioso di sapere quelle della destra illiberale, vero Buttafuoco?

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi