cerca

Molto rumore per nulla?

20 Aprile 2010 alle 20:00

Ma se il fine di Fini era quello di disfarsi del "pollaio dei valori", riprendendo Merlo, c'era proprio bisogno di fare il pappa(gallo) stonato per un anno dopo ogni dichiarazione del premier - destabilizzando tutti i suoi elettori e tutto il centrodestra, rischiando una sconfitta alle elezioni, non prendendo posizione prima delle elzioni e anzi sparare contro il partito che ha fondato? Se il fine era solo di raccogliere i suoi 40 parlamentari e farsi firmare che si', lui e' il capo e li rappresenta davanti al premier, c'era bisogno di ingaggiare un braccio di ferro con il capo del governo e di starnazzare ai media i suoi dissensi? Non sara' che il problema e' che abituato come e' a stare nel pollaio, il presidente della camera misura le leadership dal confronto tra galli, e non ne sopporta un altro che metta il naso in quello che un tempo era suo? Insomma solo molto rumore per nulla, oppure il nulla rappresentato da una dichiarazione inoffensiva e' destinato a far molto rumore in futuro?

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi