cerca

Shoah/3

14 Aprile 2010 alle 19:30

Sono filo Israeliano da qualche decennio. Gli Ebrei sono sensibili al tema della shoà e vorrei vedere il contrario; pertanto tutto ciò che ha un’ombra (reale o falsa che sia) suscita in loro un irrigidimento. Dobbiamo però distinguere fra le reazioni dei Rabbini, dei giornalisti e la politica. Gli Israeliani conoscono bene le radici del popolo Italiano e non penso abbiano interesse o visioni anti cattoliche tipiche della sinistra Italiana e internazionale. La beatificazione di Papa Pacelli mi vede contrario. Non penso che Pio XII sia stato remissivo nei confronti del nazismo, ma troppi lo pensano, fra cui molti amici Ebrei. E’ un tragico errore perché emerge (per chi è lontano dalla Chiesa) l’idea dell’ambiguità della Religione Cattolica. Due pesi e due misure, questo quello che passa. Gli Ebrei sono degli amici da rispettare anche se esagerano un poco. L’Islam è invece un nemico dei Cristiani, che uccide ogni giorno, e anche dell’occidente; ma inspiegabilmente ha molti amici dappertutto.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi