cerca

La mia amica polacca

12 Aprile 2010 alle 19:15

La mia amica polacca vive da anni in Italia ma è sempre legatissima al suo paese d'origine. E' molto triste per ciò che è successo a Smolensk e si chiede come tanti perchè non c'è pace per la sua terra. La sua consolazione è che questo tragico episodio sta facendo conoscere al mondo la strage di Katyn, (occultata dall'ideologia comunista al punto da cancellarla dai libri di testo) finalmente ammessa dai russi. La sua rabbia cresce al pensiero che mentre la tv russa ha trasmesso in prima serata il film di Wajda "Katyn", in Italia questo è stato praticamente ignorato dalle elite della distribuzione cinematografica. I veri comunisti li abbiamo noi.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi