cerca

Dietrologia e davantologia/ 3

7 Aprile 2010 alle 10:39

Ci sono due chiavi di lettura: una è metastorica e religiosa in senso stretto, l’altra orizzontale e laica ed è pertinente alle persone in quanto tali. La prima afferma che la chiesa è e sarà sempre oggetto d’attacchi (anche interni) e che alla fine dei tempi (che solo Dio conosce), trionferà. “quando il figlio dell’uomo ritornerà troverà ancora la fede sulla terra? (Lc 18-8)”, una citazione dal Papa che su questo versetto ha stigmatizzato la pedofilia. La seconda dentro la storia, ma inserita nella prima, vede la chiesa composta di esseri umani che spesso sbagliano, deviano dalla dottrina; sono idolatri e via di seguito. Benedetto XVI ha il timone di quest’arca con il compito (durissimo) di ricondurre nell’alveo della tradizione perenne il popolo di Dio. NYT, protestanti, Mussulmani, relativisti “cattolici” sono contro questo progetto. Trovare chi è che rema contro all’interno della chiesa istituzionale non ci appartiene, perché faremmo del gossip aumentando la confusione. A noi il compito di dialogare con chi al nostro livello è manifestamente lontano. Cito un piccolo esempio. Conosco persone che fanno meditazione Yoga e vanno a messa, o c'è chi preferisce lo Zen. Non è il diavolo, ma certamente è sintomo di una visone dottrinale assente o modesta.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi