cerca

Sul protagonismo dei magistrati

2 Aprile 2010 alle 13:30

Ieri vi era un'intervista sull'inserto del Corriere a N. Gratteri, Procuratore aggiunto dell'Antimafia di Palermo, già ospite di Fazio tempo prima. Una lunga intervista, con foto di mezza pagina del procuratore e delle sue guardie del corpo in posa plastica. Da cittadino di cultura liberale mi chiedo: qual è per il dottor Gratteri il senso di questo suo protagonismo mediatico? Sono certo che sono i media che lo hanno cercato, ma perchè cedere alle loro lusinghe? Cosa pensa di aver aggiunto al suo importantissimo e brillante lavoro di magistrato? Col massimo rispetto, le sue considerazioni sulla 'ndrangheta non mi sembra dicano nulla di nuovo rispetto a ciò che è stato già detto nelle montagne di libri ed articoli scritti sull'argomento. E le sue valutazioni su temi oggetto di provvedimenti legislativi in fase di elaborazione non mi sembrano indispensabili. Forse il dottor Gratteri ha deciso di concedere una gratificazione al proprio ego e alla vanità che vi è in ogni persona (santi compresi), dopo anni di durissimo lavoro sconosciuto ai più. Umanamente comprensibile ma, se è così, mi permetto di dire: dovrebbe contenersi e soffocare questo bisogno. Dovrebbe restare tra le fila di quei tanti magistrati che fanno un lavoro lungo e pericoloso quanto il suo, silenziosi e anonimi per l'opinione pubblica. Agli occhi di molti cittadini la nobiltà e la grandezza del lavoro di magistrato sta anche in questo. O forse il dottor Gratteri sta pensando di guadagnarsi una popolarità propedeutica ad altri percorsi e carriere. Penso sia legittimo ma, se fosse così, mi permetto di dire: acceleri il più possibile questo percorso, faccia presto e con chiarezza il "salto". Eviti che l'eventuale obiettivo di una carriera politica copra poi, in retrospettiva, agli occhi dei cittadini, le sue azioni e le sue parole da magistrato anche solo di un alone di ambiguità. Il mio l'atteggiamento è forse troppo prevenuto ma l'Italia ha già pagato molto per scelte come queste.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi