cerca

Che vuoi che ti dica ?

2 Aprile 2010 alle 17:00

C'è un aspetto sfuggito a molti nell'attacco forsennato di Corriere e Repubblica al Papa e alla Chiesa, e sottolineato dalla palata di fango gettata appena ieri sulla memoria di Paolo VI. Poichè la stampa "generalista", con le vendite a picco, ammicca al lettore, non vuole scontentarlo, ecco che per le stesse ragioni per cui addossa a Benedetto XVI la colpa dell'inerzia di alcuni esponenti della gerarchia verso i preti pedofili (è il Papa, non può non sapere), non tira mai in ballo la figura di Giovanni Paolo II, Papa per ventisette anni, perchè amato (o perlomeno rispettato) anche dai non cattolici. Sicchè la continua e scomposta aggressione a BXVI si connota anche di una nota di squallore.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi