cerca

Cota for president / 2

1 Aprile 2010 alle 17:45

Il neopresidente della Regione Piemonte Roberto Cota afferma che, fosse per lui, le pillole RU 486 acquistate dalla precedente governatrice “possono restare in magazzino”. Replica prontamente tale Guido Rasi, direttore generale dell'Agenzia del farmaco: “le Regioni non possono fare come vogliono. Hanno una larga autonomia sulle modalità, le tempistiche e i percorsi di somministrazione di un farmaco, un buon margine operativo, ma prima o poi si deve trovare una modalità per l'erogazione di un farmaco già approvato”. Al di là della dubbia definizione di farmaco attribuita alla pillola in questione, mi risulta che i magazzini siano pieni anche di vaccini contro l’influenza suina. Che fa il dott. Rasi: prima o poi ci vaccina tutti obbligatoriamente, dato che il farmaco deve essere erogato?

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi