cerca

Mi godo il presente con un occhio al futuro

31 Marzo 2010 alle 08:30

Ieri sera non ho stappato lo spumante, non ho brindato alla vittoria, anzi stanotte sono pure andato a dormire prima di conoscere i risultati di Piemonte e Lazio. Ma alle 7 e trenta mi sono svegliato, ho letto-sentito-visto e vi dico che stamattina sono contento. Molto contento. Però non farò nessun coro, nessuna analisi, nessun approfondimento, nessuna battuta ironica o riflessione concettuale. Stamattina solo emozioni. Anzi emozioni e una unica esortazione: adesso si facciano (e presto) quelle cose che non solo la maggioranza di italiani (cui hanno fatto riferimento i vari Cremaschi, Preiner, Zorzi, Granato, Esti, Prati, Guidotti, Giovannelli, Nanni... e tutti gli altri che scriveranno su HPC) desidera, ma anche quello che una gran parte di quella minoranza che ha perso, vuole con tutto il cuore: fatti. Perciò adesso governate e mettete in atto il programma che ha fatto vincere il centrodestra alle politiche. Ora basta scuse. Ci sono tre anni ancora. In politica sono una enormità. Fatti e non opinioni. Fatti e non risse. Fatti contro le lobbies e la burocrazia. In caso contrario, giuro, che per quanto riguarda il mio piccolo, getto la spugna e programmerò una lezione di Yoga lunga un week end, proprio i giorni in cui si dovrà riandare a votare in futuro. Anche se per ora mi sto godendo il presente.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi