cerca

Cosa ci insegnano queste elezioni

30 Marzo 2010 alle 15:00

Due dati mi paiono chiari e dimostrano che gli elettori ci vedono bene: le sconfitte in Lazio e Piemonte dimostrano che alleanza assurdamente eterogenee, fatte solo per vincere le elezioni ma con scarsissime possibilità di governare, vizio che il centro-sinistra non perde, alla fine non pagano, gli elettori vogliono il bipolarismo, che oggi ad oggi in Italia è garantito solo dalla figura di Berlusconi (Fini già ne è estraneo perché difficilmente troverebbe accordi con la Lega, e senza Lega non c’è maggioranza di centro-destra). L’emergenza è dare al paese un sistema politico credibile, che possa affrontare i problemi seriamente: il centro-sinistra ancora non lo ha capito e continua a pensare che il problema dell’Italia sia Berlusconi, mentre soprattutto al Nord si ritiene proprio l’opposto, scardinato Berlusconi si ritorna nel caos politico. Risultato il centro-sinistra al Nord praticamente non conta più nulla. Consiglio, che Bersani e C. collaborino seriamente alle riforme fregandosene della sinistra, Di Pietro e della magistratura: se vorranno saranno loro a scendere a patti col PD e non viceversa come oggi. Di Pietro poi non può nemmeno considerare l’inutilità, anzi la dannosità dell’antiberlusconismo perché è la sua principale ragione di esistere.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi