cerca

Campani ovvero casalesi

30 Marzo 2010 alle 19:10

Nell'ediroriale de L'Unità di ieri Concita De Gregorio afferma che "è un fatto oggettivo che la destra abbia vinto nelle due regioni con più alto tasso di criminalità organizzata" tra cui la Campania "terra dei casalesi", definiti "i veri potenti i cui nomi e cognomi sono noti a chi legga Saviano". Sono bastati due giorni di elezioni perché si passasse dal "rinascimento napoletano" (quello rimosso dalle ruspe della protezione civile, per intenderci) a "campano ovvero camorrista".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi