cerca

Distinguiamo tra questioni sociali e valori non negoziabili

24 Marzo 2010 alle 12:30

Spesso, anche nel mondo cattolico, si tende a confondere la solidarietà, traduzione sociale della carità, con la morale: alla prima dovrebbero conformarsi le politiche sull’immigrazione, alla seconda le scelte in materie cosiddette sensibili (aborto, eutanasia, etc…). Respingere un immigrato non è, certo, cristianamente caritatevole, però non è peccato mortale; un aborto (o anche solo il suo sostegno) sì. Non scherziamo.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi