cerca

Ma dove sta Zazà? / 2

19 Marzo 2010 alle 18:19

E’ vero Ferrara manca a molti. Otto e mezzo non è più lo stesso e via dicendo. Le innumerevoli vicende Berlusconiane, pidielline e in genere di tutta la politica Italiana lascia perplesso chiunque. Le intercettazioni di Trani politicamente devastanti anche per chi lo apprezza non tanto per il contenuto, nessuno aveva dubbi sul Berlusconi pensiero circa Santoro, ma per la faciloneria con cui tratta al telefono queste cose. Lui che ha una montagna di pendenze giudiziarie, si comporta come un parlamentare di primo pelo. L’errore di non chiedere scusa e di attaccare i cattivi della sinistra sulla questione delle liste. Infine il decreto interpretativo, un paradosso. Il Tar lo boccia, annullandolo, mentre a sinistra si parla d’impeachment per Napolitano: il golpe Kafkiano. Il partito dell’amore? Ma che c’entra! C’è del marcio in Danimarca. Credo che l’elefantino stia riflettendo su questo. Qual è il bandolo della matassa? Berlusconi forever o la PDL come partito? Lasciamolo riflettere e sicuramente darà un contributo giornalistico di alto livello, come sempre.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi