cerca

L'atteggiamento disinvolto: una fini-zza

18 Marzo 2010 alle 10:25

Il ruminante che presiede Montecitorio non si rende conto che, la disinvoltura con la quale mandibola chewing-gum, mentre l'Assemblea dibatte i grossi problemi del Paese, è un atteggiamento volgare che non si addice alla 3° carica dello Stato, ma nemmeno alla quindicesima (se esistesse) dato il luogo e l'occasione. Quel masticare continuo, con aria indifferente, in un'Aula al completo con la presenza del presidente del Consiglio, mentre Cicchitto tenta di controbattere la sparata demagogica del Di Pietro corroborato dal Bersani, non rende giustizia al perbenismo parlamentare che vorrebbe più dignitosa compostezza nell'ascolto degli ONOREVOLI interventi. Si può essere più cafoni? Se lo si chiede a Di Pietro, sì!

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi