cerca

Come i Mohair

12 Marzo 2010 alle 17:45

Come le statue in pietra dei Mohair sulle spiagge dell'isola di Pasqua, guardano il mare aspettando da secoli qualcosa che non arriva mai.Così l'antico popolo della destra e l'italiano tutto, aspettano che Berlusconi e Fini producano quel cambiamento tanto promesso.Ma invano.La repubblica presidenziale ,la diminuzione dei parlamentari e dei privilegi, l'abolizione delle province e delle comunità montane, la riduzione della spesa e delle auto blu, sono cavalli di battaglia per quando si sta all'opposizione.Allorchè si arriva al governo è tutto dimenticato, l'unica cosa da dire è che "la sinistra ha fatto peggio"; poi c'è molto da fare per sistemare mogli, figli e cognati.In un editoriale su Libero, Mario Giordano sottolinea che alla manifestazione di piazza della sinistra, ricompariranno Pecoraro Scanio, Luxuria, Diliberto e l'Unione tutta. Luxuria si è dichiarato "finiano" e Mastella se lo è ripreso il cavaliere, insieme alla signora sua Lonardo candidata in Campania.Ormai da anni quello che voleva passare per "il partito del buongoverno" non fa che candidare Previti, Dell'Utri, Cosentino, Mastella, Pallone, Fitto e Fazzone e parenti vari.Se non vogliamo aspettare ancora secoli come i Mohair, è ora che il popolo della destra capisca la cosa più elementare del mondo.Per far sì che arrivi il cambiamento, Berlusconi e Fini se ne devono andare entrambi.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi