cerca

Votantonio

11 Marzo 2010 alle 13:00

Tra elezioni, vacanze pasquali, ballottaggi e ponti si prospetta per le scuole un esageratamente lungo periodo di chiusura. Invece di interrompere questo pubblico servizio, i seggi potrebbero essere insediati in altri edifici pubblici: poste, uffici comunali, provinciali, regionali, stazioni carabinieri o polizia, prefetture, ecc. o per lo meno si dovrebbe attuare una rotazione in modo da non inficiare ad ogni tornata elettorale il già precario calendario scolastico.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi