cerca

Tre candidate

2 Marzo 2010 alle 10:54

Davvero la storia passa ogni volta di qui. In fondo è pur sempre laCapitale! Sono le televisioni che lo dicono, e i giornali, internet, la radio. Tre candidate donne per un posto di governatore del Lazio, dico il Lazio: mai capitato prima! Diciamolo forte, è finalmente il XXI secolo. D’accordo, il vecchio caporegione era un bell’uomo, ma ci ha confuso un po’ le idee e dunque per contrappasso non correremo rischi. Tre donne, tutte di gran peso, lo dicono tutti i muri della città, ricoperti dalle loro facce, da palazzo Venezia alle borgate, e poi di provincia in provincia. La prima punta sulla buona compagnia. Sarà con te in famiglia, con te sul lavoro, con te nella scuola e nelle strade. Un po’ ingombrante, ma dicono lavori sodo e sappia rendersi utile. Piace a tanti, destri e sinistri, e ha tanti amici: non saremo mai più soli. Un’altra scommette sulla fiducia. È una che ha la faccia giusta per l’Europa, onesta dicono fino alla radice. C’è da fidarsi. Dice da sempre che maschio o femmina in fondo è uguale, ma stavolta è bene che si sappia che lei è donna femmina. Gli attacchini, ci informa un sondaggio demoscopico, pare preferiscano incollare i manifesti della terza. Una simpatica, tutta numeri e buone maniere. Una che sui cartelloni giganti dà le cifre, scatto per scatto, secondo per secondo, mica chiacchiere. È cortese al punto da telefonarti a Natale, a San Valentino, a Carnevale e invita tutti a farlo, sempre. Non meravigliatevi dunque se il 28 marzo vincerà lei, Belen.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi