cerca

Google/6

25 Febbraio 2010 alle 15:27

Vorrei solo ricordare agli anarchici della rete e lettori del Foglio, che essere conservatori vuol dire anche non buttarsi nelle novità con il prurito di provare qualsiasi cosa, così, con la testa nel sacco, senza prima valutarne le conseguenze e soppesare i pro e i contro. La vita e l'educazione dei nostri figli non possono sottostare alle leggi di mercato come le patate.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi