cerca

Parole e reati

16 Febbraio 2010 alle 14:55

Leggendo la marea di intercettazioni riportate dai giornali ho deciso: per me le intercettazioni da oggi non contano più nulla. Zero. Parlare di persona o al telefono non è mai un reato. Le persone sono libere di parlare, di ridere, di essere volgari e sgrammaticate quanto e come gli pare. Per le indagini, per le imputazioni, per i processi servono i reati. O forse ormai non servono più. Chissà!

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi