cerca

A Parigi hanno scambiato "membra" con "membro"...

15 Febbraio 2010 alle 10:35

Il transessualismo non sarà più considerato un disagio psichico in Francia. Via libera, quindi, alla possibilità di “conformare” il sesso “anatomico” con quello “psicologico”. E’ pur vero che Paolo (l’Apostolo) ammoniva: “sento nelle mie membra un'altra legge in conflitto con la legge della mia ragione…” ma temo volesse alludere a ben altra “non conformità”. E concludeva: “… per cui non quello che vorrei io faccio ma quello che detesto”. A Parigi la pensano diversamente. Ovviamente.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi