cerca

Fini il maestrino

11 Febbraio 2010 alle 07:00

Fini non bacchetta soltanto Berlusconi, ma soprattutto nel momento del bisogno del premier di trovarsi una maggioranza coesa, davanti ad un'aggressione spregiudicata dell'opposizione, di alcuni piemme, dei pentiti e di tutti coloro che si pentiranno in seguito, insiste con la bacchetta da maestrino della politica per indebolire un pilastrone della maggioranza e massimamente del premier, come la Lega di Bossi. Sicchè indebolendo la Lega, Berlusconi è pressochè al tappeto. Ma si rende conto di questo logorio sgradevole all'80% del Pdl il presidente della camera? Ma perché ci deve costringere ad abbandonare il Pdl quando noi abbiamo una voglia matta di rafforzarlo?

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi