cerca

Superbowl: siate realisti, chiedete l'impossibile

9 Febbraio 2010 alle 17:15

Allora il Superbowl ci ha tolto definitivamente la possibilità di sapere se i film inventano la realtà o se, invece, sia la realtà a inventarsi come un film. Essere stati alla televisione americana che raccontava il Superbowl è stato come raccontarsi di essere stati in un film che ci raccontava di essere stati alla televisione che raccontava il film del Superbowl. E il film del Superbowl non poteva che svilupparsi e finire se non nell’unico possibile modo in cui possono svilupparsi i film, nell’unico modo in cui la nostra sensibilità umana e il nostro volere morale possono immaginare debbano andare a finire le cose. Dobbiamo dire una volta di più grazie alla grandezza americana, per avere saputo piegare il reale alla idealità del nostro volere, trovando il modo di raffigurarcelo, attraverso i film, in forma immediata, concreta, e universalmente coinvolgente.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi