cerca

Sul viale del tramonto

9 Febbraio 2010 alle 09:00

Si è incamminato da tempo l'occidente. Pieno di paure e rinunciatario del proprio sviluppo, rinnega quanto fatto dai suoi antenati. Pietisce salvezza dai propri nemici con i quali stipula arrendevoli e disonorevoli patti. Allo scintillante sviluppo tecnico scientifico passato è subentrato il corteo stucchevole dei "nucleare no-grazie". Alla filosofia e alla religione che lo hanno reso grande si sono sostituiti maghi, cartomanti, fattucchieri e Onlus. Si calcola che il 70% e piu' delle persone oggi ricorra alla droga quale anestetico della realtà. Oggi favole come il "global warming" che in passato sarebbero state oggetto di derisione, sono accettate e bevute senza discutere. Questo è il mondo costruito dal progressismo del XX secolo, esso è sull'orlo del suicidio collettivo per aver messo la menzogna quale misura della morale. Evviva la chiesa cattolica che è rimasta l'unica a gridare la verità della realtà.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi