cerca

Il nucleare minaccia per un futuro possibile

5 Febbraio 2010 alle 15:57

Usare energia che per centinaia, migliaia di anni derivera' costi di stoccaggio e smaltimento di scorie, è assurdo ed antieconomico. Berlusconi e il cosiddetto "governo con gli attributi" (sì ma nella scatola cranica) e tutti coloro che vogliono o già usano sostanze radioattive nelle centrali nucleari, si assumono responsabilità di portata storica. Scaricare problemi sulle generazione remote per fare cassa oggi, è aberrante. Questa è la mentalità di chi vede il pianeta come un gigantesco self service da sfruttare sino in fondo senza curarsi delle conseguenze a lungo termine. E deve cambiare, se si vuole un futuro possibile. In più, la crisi economica che a dispetto dei solenni annunci di superamento è sempre più una realtà costante e determinerà un ridimensionamento dei consumi energetici a lungo termine, va contro questa logica dell'energia ad ogni costo. Rifletteteci tutti.. se si deve consegnare il futuro in mano ad una banda di affaristi che ha appaltato lo sfruttamento delle leggi dello Stato italiano. Questi signori vogliono imporre sistemi che nel resto del mondo, vedi in primis la Germania, all'avanguardia nella produzione energetica, vengono progressivamente dismessi e superati. Mentre noi vogliamo arrivare tra quindici, vent'anni, a costi enormi, a dispiegare un'energia già superata oggi. Assurdo. usiamo i miliardi di euro necessari per le centrali atomiche, investendo nella ricerca e il miglioramento delle energie pulite ed ecocompatibili. Questo è l'unico futuro possibile per l'intera umanità.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi