cerca

Aboliamo il sostituto d'imposta/2

22 Gennaio 2010 alle 15:24

Non si incazzi, egregio signor Tassi. Ho lavorato nel settore privato 38 anni e non è mai cambiato nulla. A fine anno qualche compiacente commercialista suggeriva al mio datore di lavoro di turno l'emissione, da parte di una società compagna di merende, di una bella fattura per servizi vari mai resi e così per incanto gli utili si azzeravano o quasi. Ciò non soltanto al Sud ma anche presso apparenti ligie società del Nord Italia presso cui ho lavorato. Non ho difficoltà a dichiarare che in qualche caso ai dipendenti veniva regolarmente rilasciata la regolare busta paga ma il netto non era certo quello a cui gli stessi avevano diritto e la differenza andava ad alimentare il famoso nero che odio con tutte le mie forze anche per altri motivi. Insomma un vero schifo e preferisco non fornire altri dettagli. Per quanto riguarda gli altri liberi professionisti e senza voler generalizzare, in tanti trovano proprio in noi gli alleati all'evasione: le ricevute fiscali non compaiono praticamente mai sulla scrivania di molti di questi signori e ci assale una sorta di timore reverenziale al momento del pagamento delle parcelle. Per quanto mi riguarda, me ne frego e posso dire di aver sempre chiesto ed ottenuto la ricevuta fiscale per l'intero importo pagato. Dobbiamo anche noi vigilare e collaborare con lo Stato.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi