cerca

Battaglie vinte, battaglie perse

20 Gennaio 2010 alle 20:36

Mi chiedo che senso abbia sparare con un cannone sulla crocerossina Bonino, candidata di facciata di un PD allo sbando, quando è del tutto chiaro che in una regione come il Lazio la fasciocomunista Polverini è condannata a stravincere. C'è tutto un milieu che andrà a votarla di corsa: sono i figli e i nipoti di quelli che passarono dai comizi di Piazza Venezia a quelli di Piazza San Giovanni senza battere ciglio. E che oggi si riconoscono, come per incanto, in una destra "attenta ar sociale". Certo, la parabola ha una sua logica. Meno comprensibile invece è l'accanimento nei confronti di chi ha già perso. Che senso ha una polemica del genere?

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi