cerca

Sono contrario al Nobel per la pace a Internet

18 Gennaio 2010 alle 18:08

Molti giornali hanno dedicato ampio spazio all'argomento. Ci sono endorsement da parte di nobel per la pace, da parte di dissidenti iraniani e cinesi. Ci sono testimonial di spicco nostrani come Armani e Veronesi. Aziende importanti tipo Sony, Microsoft e Telecom hanno il loro bel bollino che invita a sottoscrivere. Io invece sono contrario, penso che la forza della rete sia la neutralità e tale deve riomanere. Neutralità significa non essere arbitro di contenuti, significa permettere l'accesso alle stesse pagine web a prescindere dalla piattaforma e dal fornitore di accesso. Chi naviga dalla Cina o dall'Iran non vede Internet, vede una selezione di contenuti a cura del governo. E' la censura sempre cattiva? No, certamente no, elimina molte delle brutture presenti su Internet. Ma tantè, Internet è uno strumento favoloso per fare cose bellissime e bruttissime, lasciamo stare così com'è e non permettiamo a nessuno di appropiarsene seppure con le migliori intenzioni di questo mondo.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi