cerca

A.A.A.A. vendesi

14 Gennaio 2010 alle 12:55

“Non credo nella nostra democrazia, vendo il mio voto. Il prezzo si tratta solo al rialzo”. Ecco un messaggio apparso su Internet in occasione delle elezioni in Ucraina, con un voto messo in vendita da 300 a 500 grivne, 27-45 euro. La disillusione e la sfiducia nei confronti della politica può arrivare a simili estreme conseguenze. Tale mercimonio dovrebbe rappresentare un efficace monito per gli addetti ai lavori della politica nostrana.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi