cerca

Ma quale malgoverno

13 Gennaio 2010 alle 18:03

Ho letto di malgoverno del Meridione,sono campano dalla provincia vesuviana,è solo di malcostume dei governanti,chiunque siano,SX e DX.In un periodo non molto lontano,il Meridione ha avuto un Governo con ministri quasi tutti del Sud,fra cui ben 5 della provincia di Napoli,eppure il Meridione non è avanzato di molto,per il semplice motivo che nei Governi che si succedono sulla scrivania presidenziale resta un foglio con su scritte le consegne per chi deve venire,e il colore politico non è una discriminante,perchè la consegna N°1è, lasciare il suD nell'ignoranza e povertà,tanto un nuovo Masaniello, come lo è stato il BOSSI con il NORD, mai più tornerà. Negli anni precedenti il 1980 ero in Piazza TRIESTE e TRENTO, a NAPOLI, e c'era un corteo di dimostranti contro le politiche governative, partito dalla sede di democrazia proletaria, che scandiva slogan non ancora di timbro sonoro sudamericano, tipo iNTI ILLIMANI, in cui si sperava in un terremoto affinchè Napoli ottenesse un po' di attenzione per risorgere. Ebbene il terremoto arrivò e tutti sappiamo come è andata, con il dare la colpa al solito capro espiatorio, la camorra, mentre sulle ruberie perpetrate dagli industriali del nord in accordo con camorra, nessuno ha mai profferito parola.Non mi vergogno di essere napoletano nè italiano,mi basta pensare e ricordare i valorosi della FOLGORE di EL-ALAMEIN,per allontanare da me ogni minimo rigetto di cittadinanza italiana. Si,oltre alla vasculite e nefrite, soffro di berlusconite, riconoscendo in BERLUSCONI oltre a essere il migliore statista italiano di tutti i tempi anche il migliore italiano

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi