cerca

Gatti o cristiani per me pari (non) son/2

13 Gennaio 2010 alle 13:03

Il Santo Padre continuamente alza la voce a favore dei più deboli e invoca che cessi la violenza in ogni parte del mondo. Cosa dovrebbe fare? Dichiarare guerra agli oltre sessanta Stati che nel mondo mettono in atto persecuzioni ed omicidi dei cristiani? Il suo problema, grosso come il Monte Bianco, è quello di proteggere la vita delle comunità che tuttora sopravvivono in questi Paesi. Il Papa è il rappresentante morale dei cattolici e sarebbe auspicabile che la nobile Europa dove vivono anche altre comunità (protestanti divisi in varie chiese, ortodossi ed anglicani)nonchè l'America, una volta tanto protestassero in modo energico nei confronti di questi Paesi dove vengono perseguitati i cristiani minacciando la fine della fornitura di foraggio. Purtroppo conta la politica e il danaro. Forse tra dieci o venti anni al massimo il problema ci toccherà talmente da vicino da costringerci ad alzare il sedere dai comodi divani sui quali siamo sprofondati e darci da fare. Tutti: atei, agnostici, credenti e gattai.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi